Home Chi sono Tutte le ricette. Più o meno in ordine Fonti di ispirazione Vuoi scrivermi? English Version

9
commenti
Bolani

martedì 22 luglio 2014
Bolani

Eh già. Dall'ultima volta che ci siamo sentiti sono un anno più vecchia, ho fatto indigestione di ciliegie e ho imparato a fare i bolani.
IU-UH!
Che poi a pensarci bene è facilissimo, molto più facile che mangiare troppe ciliegie, e non c'è davvero tanto da vantarsi. Mi piacerebbe poter dire che ho imparato a nuotare a stile libero, so fare il soufflé, coltivo pomodori verdi sul balcone (scusante: non ho un balcone), mi sono lanciata col paracadute, riesco a fare la ruota sul prato senza cadere, ho camminato a piedi nudi per un campo di papaveri lungo quattro kilometri e venti, e ho letto Anna Karenina e l'Ulisse di Joyce. O almeno Harry Potter senza sbadigliare.

Veggies

Invece no, eccomi qua in tutta la mia (a)normalità: so fare i bolani, la pizza e il purè, mi piace tutta la frutta tranne le pere cotte, non bevo la birra ma ogni tanto una Pepsi, al lunedì pomeriggio vado al cinema, porto gli stivali pelosi anche d'estate, metto la cannella nel caffè e non mi piace Harry Potter.
Che poi tanto adesso è cresciuto, come me, e non importa più.

Minced Cilantro

Bolani
per circa 8 pezzi

Per l'impasto
farina 450 gr
olio 1 cucchiaio
sale 1 pizzico
acqua tiepida 200 gr ca.

Per il ripieno alle patate
patate, medie 2-3 (500 gr ca.)
cipollotti 3
olio 2 cucchiai
sale, pepe, coriandolo fresco q.b.

Per il ripieno agli spinaci
spinacini freschi 2-3 mazzi abbondanti
cipolla 1
aglio 2 spicchi
olio, sale, pepe, peperoncino q.b.

Bolani Dough

Prima di tutto, cos'è un bolani, direte voi? Niente paura, fino a qualche anno fa non lo sapevo nemmeno io, poi per prima cosa ho scoperto che è un piatto vegano, ma di nascosto, proprio come la pizza marinara, che nasce vegana ma non è quello l'importante né il motivo per cui ti piace tanto. È la pizza marinara, e questo basta. Esattamente come il bolani, che è il bolani, ovverosia la piadina dell'Afghanistan e tanto fa. Poi vieni a sapere che è una piadina tutta vegana, dentro e fuori, e per giunta non ha nemmeno il lievito, e a quel punto non ti può fermare nessuno. Alle patate, agli spinaci, con le lenticchie o con la zucca, con la crosticina croccante e il cuore caldo e soffice...
Imparate la parola, bolani, e fatene una scorta.

Per il ripieno, mescolare la farina con il sale, unire l'olio e l'acqua tiepida, poco per volta, e mescolare fino a quando gli ingredienti sono amalgamati e si è formata una palla. Armarsi di pazienza o di Kitchen Aid e impastare per circa 15 minuti finché la suddetta palla è diventata liscia ed elastica. Coprire con un panno e lasciare riposare per almeno un'ora.
Nel frattempo preparare il ripieno, a meno che non vi siate presi per tempo e non lo abbiate fatto il giorno prima (nel qual caso, rilassatevi davanti alla TV, giocate col gatto oppure fate un bel giro in bicicletta).
Per il ripieno alle patate, lessarle con la buccia, scolarle e lasciarle intiepidire, quindi sbucciarle e schiacciarle con la forchetta o con lo schiacciapatate se preferite non sentirne i pezzi. Unire due cucchiai di olio, sale, pepe, i cipollotti tritati (inclusa la parte verde) e abbondante coriandolo fresco tritato. Mescolare e tenere da parte.
Per il ripieno agli spinaci, tritare la cipolla e gli spicchi d'aglio, farli soffriggere per qualche minuto in un poco di olio, quindi unire gli spinaci lavati e scolati, sale, pepe e peperoncino, e cuocere per circa 5 minuti. Far intiepidire, quindi tritare grossolanamente e tenere da parte.
Infarinare il piano di lavoro, prendere un pezzo di impasto grande come una piccola mela e stenderlo con il mattarello in un disco molto sottile di circa 15-20 cm di diametro. Ripetere l'operazione fino a terminare l'impasto: si dovrebbero ottenere circa otto bolani.
Disporre una manciata di ripieno (o uno o l'altro... non tutti e due contemporaneamente, a meno che non vogliate sperimentare :D) su un disco di pasta e stenderlo su metà di esso. Piegare sopra l'altra metà del disco per formare una specie di mezzaluna, quindi appiattire ulteriormente con le mani o con il mattarello per far fuoriuscire l'eccesso di aria. Con la punta delle dita, schiacciare i bordi in modo tale da sigillare il bolani.
Fare lo stesso con i rimanenti dischi di pasta, avendo cura di infarinarli per bene una volta pronti, tenendoli separati con un panno o con della carta da cucina, senza impilarli direttamente uno sull'altro perché si attaccherebbero.
Scaldare abbondante olio in una larga padella e cuocervi i bolani a due a due, girandoli dopo qualche minuto. L'olio deve essere ben caldo, e i bolani vanno cotti su entrambi i lati finché diventano croccanti e dorati. Disporre i bolani appena cotti su carta da cucina per assorbire l'olio in eccesso.
Servire ancora caldi con salsa allo yogurt se non siete vegani oppure con qualche chutney di fiducia.
Una volta cotti, i bolani si possono conservare in freezer, ma non sono sicura che ve ne avanzeranno.

Green Onions