Home Chi sono Tutte le ricette. Più o meno in ordine Fonti di ispirazione Vuoi scrivermi? English Version

Succo Rosa (Rabarbaro, Carote, Barbabietola)

mercoledì 1 maggio 2013
Succo di rabarbaro, carote e barbabietola

I believe in pink.
~ Audrey Hepburn

Se mi chiedessero di colorare il mondo, non avrei dubbi, lo dipingerei di rosa. Magari con qualche sfumatura di rosso, che - diciamoci la verità - secondo me non fa mai male, ma poi giù pennellate di rosa, in tutte le sue tonalità allargate, dal lilla al magenta, passando per il fucsia e il viola prugna.
Non parlo del colore delle fiabe stucchevoli e impossibilmente romantiche della mia malsana giovinezza, perché se fosse per me darei a Cenerentola, Biancaneve e la Bella Addormentata un bel paio di scarpe piatte e comode e una zucca motorizzata in versione cabriolet per andarsene a spasso da sole intorno al mondo, senza aspettare di essere svegliate dal principe azzurro, ma piuttosto da un cappuccio doppio con opzione brioche.
Mi significo invece il rosa delle fragole quando si trasformano in marmellata, dei ciliegi in fiore ai lati della strada e quello insormontabile di certi tramonti della sera in montagna; rosa come il profumo del pane appena cotto, come la Gazzetta quando gioca l'Italia o una fetta di anguria gelata consumata per strada sotto le stelle di agosto.

Three shades of pink

Perché se chiudi gli occhi e immagini il mondo così, se chiudi gli occhi ma apri il cuore, se ti concentri ad ascoltare il rumore del respiro o quello del vento, dimenticandoti delle paure, dei giudizi, delle cose da comprare, della fretta, del tempo, delle ore e della cena di stasera, allora ti accorgi che il mondo sei tu che lo colori, e la felicità è lì dentro alla testa, appena dietro la follia e alla fine dei pensieri; e subito ti si restringe lo spazio per la sofferenza e la solitudine di quei lunghi pomeriggi a novembre, gli addii non sono addii ma curve di un sentiero in movimento, e ogni giorno se lo vuoi diventa fatto per essere come zucchero filato, rosso come i pomelli di Heidi, o giallo e verde come le margherite sul prato, a suo agio e perfetto come un ottagono a rovescio.

Ingredienti

Io non credo nel principe azzurro, (l'avete mai visto lui nelle favole che bacia una ranocchia?), ma ho fiducia nel colore della vita quotidiana, nella fantasia impastata di realtà e nell'oasi fiorita di un giardino dietro casa. Più efficaci e possibili, come una parrucca lilla da indossare un giorno qualunque, un'elefantessa che scappa dal circo o un giro in Vespa sotto la neve a dicembre.
Ma adesso scusate, mi è venuta sete.

Rabarbaro


Succo Rosa
con rabarbaro, carote e barbabietola

per 2
rabarbaro 3-4 gambi
barbabietola rossa 1
carote 3-4
mela verde 1
lime 1
zenzero fresco 1 piccolo pezzo

Lavare frutta e verdura e sbucciare la barbabietola. Tagliare a pezzi e centrifugare. A piacere unire un pezzetto di zenzero. Alla fine aggiungere il succo di lime e mescolare. Servire freddo.

Forbici e veggies

14 commenti
Romina ha detto...

Che bello leggerti.. <3

rossella ha detto...

Mi sommuovi sempre un po' dentro, lo sai? E anche a me, come a Romina, piace tanto, ma tanto, tantissimo, leggerti. E poi io rosa e rosso li metterei a braccetto ovunque! ;) ciao, hai fatto venire sete anche a me!

Sabina ha detto...

Devi provare il Rasberry Sherbet da Mitchell's! Un altro tocco di rosa intenso che potresti apprezzare! ;)

Gabila Gerardi ha detto...

Questa e' telepatia perché proprio ieri sera ho avuto un' illuminazione sul mio nuovo post, il protagonista????... Il colore rosa!!!
Che eravamo simili lo avevo intuito e sono convinta che tu sia una persona speciale con una sensibilità che pesa più del tuo stesso corpo!!!!
Un bacio grande e grazie per questi momenti.....ah io però nel principe azzurro ci credo!!!!

Pippi ha detto...

mi piace un sacco questa ricetta..ma dove si trova il rabarbaro???

colombina ha detto...

Questo post ha dato una bella pennellata alla mia giornata! Sei incentevole, come questa tua bevanda deliziosa, un grande abbraccio!

Kittys Kitchen ha detto...

colori, foto e mood di tutto il post mi conquistano.
Troppo bello.

rosa ha detto...

Queste foto sono davvero dei ritratti!

Nus ha detto...

Il rabarbaro, è vero, è di stagione. Devo averlo, deve essere mio! ;)
Bellissima ricetta, a presto.

Katiuscia ha detto...

Non mi ripeterò nuovamente, ma mi sento di dirti grazie <3

Francesca P. ha detto...

Cenerentola con le ballerine, Biancaneve con le infradito e la Bella addormentata con le scarpe da ginnastica... io ce le vedo proprio bene. Possono anche ballare.

Dunque dunque, nei tuoi racconti (per me sei un libro che metto nel ripiano in alto, all'angolo sinistro, sorretto dalla colonna, protetto) io sottolineo sempre le frasi che più colpiscono, così poi le rileggo e non me le perdo. Oggi faccio mia (molto mia) questa: "gli addii non sono addii ma curve di un sentiero in movimento".
(segue sospiro)

Grazie per tutto questo rosa. Rubo una Vespa e si scappa. Così si va anche a salutare Heidi, che magari ha preparato la torta di mele dopo aver letto la tua ricetta...

One Girl In The Kitchen ha detto...

@romina: grazie, io non mi stanchero' mai di ripeterlo, questi commenti mi sciolgono e mi danno la motivazione <3

@rossella: idem come sopra, ti ringrazio infinitamente, se riesco a smuovere anche solo un granellino di sabbia, mi considero soddisfatta... rosso&rosa forever, e pensa che da "giovane" :) non li sopportavo!

@sabina: ma come, io ci impiegai ben 3 anni prima di scoprire Mitchell's, e tu sei gia' al sorbetto ai lamponi!!! seguiro' presto il tuo consiglio, Mitchell's da quando sono vegan lo evito come la peste, ma se mi dici che il sorbetto vale la pena, mi fido e ci ritorno.

@gabila: lo sai che ho spiato e ho scoperto che abiti all'isola d'elba? mi e' venuto un sussulto, non ci sono mai stata in verita', ma mi nasce dentro un senso di buono solo a sentirla nominare, e' sempre stato cosi' non so perche'... si vede che siamo veramente un po' legate. Mi approprio del tuo complimento e me lo metto nella scatola delle cose belle.
Sul principe azzurro, diciamo che io credo a una moltitudine di principi azzurri, oppure anche alla principazzurritudine come qualita' :)

@pippi: non so come aiutarti, scusa, io qui lo trovo facilmente dal fruttivendolo sotto casa, se vuoi raggiungermi... :)

@colombina: incantevole mi piace! non so se me lo merito, ma grazie, davvero..

@kittys kitchen: grazie, mi fa piacere, anche perche' magari non lo dico o non lo faccio capire, ma ho sudato sette camicie per queste foto, e tutto per un solo miserrimo drink mezzo salutista! tenkiu!

@rosa: grazie! vedi mia risposta subito sopra... mi fa piacere, ho faticato tantissimo a dire il vero, ma alla fine ne e' valsa la pena, per cui di nuovo tante grazie!

@nus: si', il rabarbaro! io l'ho ignorato per tanti anni, non sapevo mai come affrontarlo, questa tutto sommato mi sembra una soluzione adatta...

@katiuscia: ma grazie a te, lo sai che i tuoi commenti mi lasciano sempre un po' ... come dire... col cuore in subbuglio. mi fa piacere.

@francesca: io non so se davvero me lo merito che mi metti la' nell'angolo a sinistra, addirittura sorretta dalla colonna, ma accetto volentieri l'invito in Vespa, Heidi e' un must, e se permetti io faccio la Bella Addormentata, perche' non so guidare nemmeno la Vespa e perche' mi piacciono troppo quelle sue scarpe da ginnastica!

Lara Bianchini ha detto...

è proprio il rosa come lo intendo io, solo io non avrei saputo descriverlo... complimenti

Barbara ha detto...

Mi piacciono tantissimo i colori e le tue foto...io il rabarbaro mica lo trovo però...:(

Posta un commento