Home Chi sono Tutte le ricette. Più o meno in ordine Fonti di ispirazione Vuoi scrivermi? English Version

Pappa al Pomodoro con Melanzane Grigliate, Olive Nere (e Feta)

martedì 20 agosto 2013
Pappa al Pomodoro

ma è meglio poi un giorno solo da ricordare
che ricadere in una nuova realtà sempre identica...

~ Francesco Guccini, Scirocco

Era una sera tiepida di agosto, la città umida e deserta popolata solo da turisti innamorati, anziani troppo stanchi e gatti in cerca di padroni. Noi due seduti in riva al fiume a giocherellare con gli sguardi, aspettavamo il vento e qualcosa che cambiasse.
Mi avevi chiesto di tornare lì, in quel tavolo all'aperto dove ti guardai la prima volta, abbronzata e timida col tuo velo di rossetto. Soffocate da ricordi inutili e legittime paure, parole e frasi restavano sospese, immobili in quell'aria densa di silenzio che si era andata aggrumando fra di noi. Erano un lui e una lei di troppo, due vite già iniziate e una morale troppo grossa.
Era una sera tiepida di agosto, quella sera in cui ci lasciammo diventare grandi. A nostro modo ci amavamo ancora, ma ormai non ci amavamo più.


Pappa al Pomodoro*
con Melanzane, Olive Nere (e Feta)

per 4
pane toscano raffermo 200 gr
pomodori maturi 800 gr
aglio 4 spicchi
concentrato di pomodoro 2 cucchiai
melanzana, piccola 1
olive nere 1 manciata
feta sbriciolata 2-3 cucchiai
sale, pepe, olio evo, brodo vegetale, basilico q.b.

Baby Eggplants

Incidere i pomodori a croce e tuffarli per qualche minuto in acqua bollente. Pelarli e passarli al passaverdure. Soffriggere gli spicchi d’aglio sbucciati e leggermente schiacciati in un po’ di olio, unire qualche foglia di basilico, poi il pane tagliato a cubetti. Far rosolare per circa 10 minuti finché il pane assume un bel colore ambrato. Unire la passata di pomodoro, il concentrato (facoltativo), sale, pepe e mescolare bene. Coprire con il brodo e far cuocere a fuoco medio-basso per circa 30 minuti finché il pane è ridotto in poltiglia.
Nel frattempo tagliare la melanzana a fette, grigliarle su entrambi i lati e tagliarle a cubetti. Snocciolare e tritare grossolanamente le olive. Servire la pappa al pomodoro, guarnendo ciascun piatto con cubetti di melanzana grigliata, una manciata di olive tritate e una spolverata di feta sbriciolata.
Va da sé che la feta non è approvata dalla vegan police. Epperò basterà eliminarla, et voilà, w.v.<3 il pranzo è servito.

*Piccolo spazio autocelebrativo: la qui presente ricetta è stata pubblicata questo mese sul Corriere della Sera nella rubrica Racconti di Cucina, insieme ad altre tre mie ricette aventi il pomdoro come protagonista.
Se siete curiosi, qui potrete trovare il link all'archivio del quotidiano e leggere l'articolo principale della pagina. E a questo proposito, manco fosse la notte degli Oscar, voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno dimostrato enorme affetto e mi hanno postato e ripostato la foto della pagina sulla mia bacheca di facebook. Tenkiu!
8 commenti
Ilaria ha detto...

Ma che bella idea!! Una pappa col pomodoro decisamente originale, rivisitata in chiave moderna.

Katiuscia ha detto...

Meraviglia! E le tue baby eggplants sono splendide, un'ora di posa, ma ne è valsa la pena! :-)
Con te Il Corriere non poteva fare scelta migliore!

Peanut ha detto...

La pappa al pomodoro in purezza dopo un po' m'annoia, queste aggiunte che dovrebbero farmi sdegnare in quanto fiorentina in realtà me la fanno piacere ancor di più ;)
complimenti per l'articolo, a presto! :)

One Girl In The Kitchen ha detto...

@ilaria: grazie! A me è piaciuta, eretica ma buona.

@katiuscia: grassssie, tu mi fai troppi compliments, lo sai vero? :)

@peanut: ehm, adesso mi sento quasi in colpa, io se mi storpiassero, che ne so, i casunziei (ravioli tipici di cortina), mi offenderei! :D
e allora doppiamente grazie per la comprensione e il supporto!

Valeria ha detto...

Me le scrivo in fronte, quelle parole di Scirocco.
Tutto tutto bello.

Francesca P. ha detto...

Hai scelto la frase che preferisco di questa canzone... mi devo stupire? Giammai.
Come non mi stupisce che le tue parole e le tue ricette facciano giri, approdino altrove, colpiscano, si facciano notare... sei come un freesbe, oggetto mitico vintage, sai (far) volare... e arrivare nelle mani altrui.
La mia l'hai già presa da un bel pò.

la gelida anolina ha detto...

pappa al pomodoro: ADORO!!!!!!!!!!!!!le tue parole ancora di più...incredibili ^_^

شركة المثالية لتنظيف ha detto...

شركة المثالية للتنظيف بالجبيل

Posta un commento