Home Chi sono Tutte le ricette. Più o meno in ordine Fonti di ispirazione Vuoi scrivermi? English Version

Zuppa di Asparagi, Curry e Latte di Cocco

lunedì 7 giugno 2010
Zuppa di Asparagi, Curry e Latte di Cocco

Per iniziare bene la settimana e dimenticare che siamo solo a lunedi', una zuppetta facile facile, che sa di esotico, orizzonti lontani e piedi nudi nella sabbia. Con tutto il sapore delle verdure di stagione.
Come dire, sognare non costa nulla, al massimo una mezzoretta ai fornelli...


Asparagi, Curry & Latte di Cocco
(in Zuppa)

per 4
asparagi, al netto 600 gr. circa
porri 2
scalogno 1
pasta di curry verde 2-3 cucchiaini
latte di cocco 1 lattina piccola (160 ml)
lime 1
olio di oliva, brodo vegetale, sale, pepe q.b.


Pulire gli asparagi ed eliminare le estremita' legnose. Tagliarli a pezzi e tenerli da parte. In una larga pentola, far appassire in poco olio i porri tagliati a rondelle e lo scalogno tritato. Unire due cucchiaini di pasta di curry e una spruzzata di latte di cocco e cuocere per qualche minuto finche' la pasta di curry e' diluita. Aggiungere gli asparagi a pezzi (a piacere, tenerne da parte qualche punta per decorare) e coprire con il brodo. Insaporire con sale, pepe, scorza grattuggiata del lime e portare a bollore. A questo punto, aggiustare il sapore aggiungendo ancora un po' di pasta di curry, a seconda di quanto piccante si vuole la zuppa. Cuocere per circa 25-30 minuti o finche' gli asparagi sono teneri, quindi frullare nel mixer fino a ottenere una crema omogenea. Rimettere la zuppa sul fuoco, unire il succo del lime e il resto del latte di cocco, cuocere ancora per cinque minuti e servire con del basilico thailandese e le punte di asparagi tenute da parte, cotte a vapore o saltate brevemente in padella.
12 commenti
Marjlou ha detto...

Ciao!
Ho trovato il tuo blog per caso, ma è davvero bello e interessante!
Complimenti!

Daisy ha detto...

questa ricetta e' perfetta per daniele...impazzisce per questo tipo di zuppe!!!!!!
ciao,de

Virginia ha detto...

Che figata il legno...sembra autografato!

Ale only kitchen ha detto...

Grazie Sarah, questo è un ottimo modo per utilizzare quella lattina di latte di cocco che giace nella mia dispensa da un pò di tempo, ma la pasta di curry verde dove la trovo adesso...?!?
Ale

terry ha detto...

Chissà che delizia!!! adoro il latte di cocco nel salato, scorso inverno l'ho unito in una vellutata di broccoli, chissà con gli asparagi....bell'idea....da provare!

One Girl In The Kitchen ha detto...

@Marjlou, Terry e Daisy: grazie!!

@Virginia: e' da tanto che ce l'ho quella tavola di legno, ma non so mai come usarla, perche' e' molto scura e poi ha quelle righe che in foto diventano piste da sci....! Ho notato anche io per caso la "firma", all'inizio volevo tagliare la foto in modo diverso, pero' poi mi piaceva l'autografo...

@Ale: la pasta di curry verde la puoi fare in casa, e' una specie di pesto. Se guardi su google "green curry paste" trovi molte ricette, mi pare che anche 101cookbooks ne abbia messa una. Solo che ti ci vogliono una valanga di erbe e spezie, probabilmente saresti al punto di partenza. Puoi tranquillamente ometterla e la zuppa sara' meno piccante e meno thai, ma sempre buona.
Ciao!

VirginiaStreet ha detto...

Ciao! Sono capitata sul tuo blog casualmente e volevo farti i miei complimenti! Tra l'altro stai scrivendo da un luogo a me particolarmente caro, S.F. Di fatto, il mio nickname deriva proprio da una via di Berkeley dove abitavo quando andavo a trovare il mio ragazzo che ha studiato a lavorato laggiù per 2 anni! ...credo che l'ultima volta che ho mangiato una zuppa così ero proprio lì, sulla Shattuck in un ristorante vegi thai! :-))

Ale only kitchen ha detto...

Il curry mi piace, credo che userò il curry in polvere già pronto, non sarà la stessa cosa, ma almeno sarà simile all'originale :-)
Grazie

One Girl In The Kitchen ha detto...

Ale, prova, anche se i sapori dei due curry sono decisamente diversi.

Alex ha detto...

...e brava!!! mi invogli con il sogno di una spiaggia e di piedi nudi che zampettano sulla sabbia...arghhhh non se ne parla proprio, mi sono rotta un dito, niente sandali, niente infradito fighe...mi sa che dovrò comprarmi delle Birkenstock!!la tua zuppa mi consola...

One Girl In The Kitchen ha detto...

Alex, nooooooooooo! Ma come hai fatto? Comunque, se ti puo' consolare, anche la Birkenstock si e' un po' modernizzata, ci sono delle ciabattine niente male, non saranno Manolo, ma meglio di niente! ; )

@VirginiaStreet: bellissimoo!!! Ma allora magari conoscevi anche The Phoenix Pastificio su Shattuck Avenue? Ho messo sul blog un paio di ricette che avevo preso da loro, ci ho lavorato per un po' di mesi tanti anni fa. Adesso pero' non c'e piu', credo che abbia solo uno stand al mercato. E conosci the Cheeseboard Collective? Altro must di downtown Berkeley!

VirginiaStreet ha detto...

Sì, Berkeley è stata un'esperienza prolungata dalla quale con fatica si torna indietro! Conosco Cheeseboard Collective, dove ho preso la pizza molte volte e il pane (quello asprignolo, che all'inizio francamente non capivo molto :-)
A proposito, Se vuoi ti saluto la tua regione di provenienza, il Veneto, da dove provengo e vivo anch'io!

Posta un commento