Home Chi sono Tutte le ricette. Più o meno in ordine Fonti di ispirazione Vuoi scrivermi? English Version

Vegan Guinness Chocolate Cake

mercoledì 14 novembre 2012
Vegan Guinness Chocolate Cake

Deve essere stato un uomo saggio a inventare la Birra.
~ Platone


... per non parlare poi di chi ha inventato il cioccolato fondente, e gli occhiali da sole, di chi ha messo al mondo la camomilla, l'estate al mare e facebook, di chi ha formulato il gel per capelli - meglio ancora se al profumo di biscotto -, i jeans a zampa, il fragolino e la focaccia, e ancora di chi ha creato Snoopy, la bicicletta, il tostapane e il cielo stellato.
Ma stiamo divagando. O forse no, chissà, a me piace pensare che sia tutto tenuto insieme dallo stesso filo conduttore, un cavo arruffato e pieno di nodi, alimentato da caramelle, lamponi e popcorn, che passando da Platone con la sua pinta di birra, attraverso Calvin & Hobbes, Amélie Poulain e Lucio Battisti, ha resistito al tempo, ai capricci e alle tempeste della mente senza mai spezzarsi del tutto, e a sorpresa mi ha condotto di fronte a questa torta, cioccolatosissima, elegantissima e total black, per dirla sempre come lui.

Guinness and Flour

GUINNESS?? CHOCOLATE?? CAKE?? Ho udito bene? Tre delle cose per cui vale la pena vivere, unite insieme in un abbraccio soffice e spugnoso. Impossibile non lasciarsi sedurre. Impossibile non capitolare.
E così, quando lo stesso abbraccio caldo, morbido e fragrante mi è stato suggerito virtualmente in versione veganlove, come gesto d'amore verso me stessa, come omaggio a un obiettivo 50mm tutto impolverato e a un baule zeppo di ciotoline scompaiate e stracci stropicciati, ma soprattutto come atto di fiducia verso questo blog e questo mondo un tantino pazzerelli, ho colto l'occasione al volo senza pensarci sopra troppo.
E a mo' di boomerang ciocobirrozuccherino, dopo averlo aggiustato, levigato e a mio modo ridipinto, vi rilancio lo stesso abbraccio carico d'amore e di speranza, a bordo di un ideale vassoietto color bianco panna.
Chiamateli come volete, deliri da romantica foodblogger, dolci paranoie di una notte di metà autunno, effetti speciali di una Guinness di troppo, ma se quello stesso filo conduttore, passando per qualche porta semisegreta, è riuscito ad arrivare fino a voi, vi consiglio di capitolare insieme a me, afferrare questo boomerang e condividerne una fetta, prima di rilanciarlo nello spazio come è giusto che sia.
Perché fu certo uomo o donna saggia chi inventò la birra, ma ancora di più chi osò mescolarla al cioccolato.
Per non parlare poi di chi provò un giorno a unirci il tofu...
w.v.<3


Cocoa and Guinness


Vegan Guinness Chocolate Cake
per uno stampo di 24cm di diametro


Chocolate and Cocoa

farina 250 gr
cacao 100 gr
zucchero grezzo 300 gr
bicarbonato di sodio 2 cucchiaini
lievito per dolci 1/2 cucchiaino
sale 1 pizzico
guinness extra stout 450ml
olio di semi 100 gr
estratto di vaniglia 2 cucchiaini
tofu seta 125 gr

Per la copertura al cioccolato
cioccolato semifondente 170 gr
latte di cocco 120 ml

Waiting for the Cake

In una larga ciotola, setacciare farina, cacao, bicarbonato, lievito e sale. Unire lo zucchero, mescolare e tenere da parte. In un'altra ciotola sbattere insieme olio, estratto di vaniglia, birra e tofu (sisisì, avete letto bene, olio+Guinness+tofu, sembra Star Trek travestito da Nonna Papera, ma fidatevi che va tutto bene così...) finché il composto è omogeneo e senza grumi. Aggiungerlo gradualmente al mix di farina e cacao e mescolare finché ben amalgamato. Versare l'impasto in uno stampo a cerniera precedentemente unto d'olio e cuocere in forno a 180 per un'ora circa. Lasciare raffreddare la torta su una grata.
Nel frattempo, preparare la copertura. Tritare finemente il cioccolato e metterlo in una ciotola. Scaldare il latte di cocco su fuoco medio alto e portarlo a bollore, mescolando di tanto in tanto per evitare che attacchi. Versarlo ancora bollente sul cioccolato, facendo in modo che lo ricopra completamente. Far riposare per 5 minuti circa, prima di mescolare e ottenere una composto omogeneo. Lasciare intiepidire per circa 30 o 40 minuti finché si addensa e risulta spalmabile (qualora non fosse abbastanza denso, unire un cucchiaino di fecola di mais e mescoolare bene). A questo punto, lavorare la crema ottenuta con lo sbattitore elettrico facendo in modo che incorpori aria e si alleggerisca. Spalmarla delicatamente sulla superficie della torta ormai fredda e servire.
Cheers!

Vegan Guinness Chocolate Cake is Gone

19 commenti
Mela e Cannella ha detto...

IO ci sono proprio capitolato, con te in questa torta total black, sono anche capitolato nel tuo abbraccio (se posso essere presuntuoso e dirlo) fatto di ciotoline, e stracci anzi no sono caduto in quel baule con te ;)....poi amica mia che dire....ne è valsa la pena aspettare guarda che meraviglia hai creato vegan & delicious adoro e amo perchè è venuto tutto dalle tute manine sante un bacio fatto di birra e cioccolato ♥

One Girl In The Kitchen ha detto...

@marcello, tesoro, direi a questo punto che dovremmo darci appuntamento in un pub. e seduti su un baule di legno dovremmo ubriacarci a forza di guinness, e pure fumando due o tre sigarette, massì crepi l'avarizia. e sfogliando un libro di fotoricette ci dovremmo raccontare tutti i segreti di questi anni tormentati trovando il paio per le nostre ciotoline...
con tanto tanto tanto affetto, prenditi tutti gli abbracci che vuoi. <3

Agnese ha detto...

Che meraviglia! *.*
Mi piace moltissimo leggerti, sempre. Hai una scrittura quasi pop, molto colorata ed emozionante. Per non parlare, poi, delle splendide ricette e foto. La Guinness Cake versione veg è una vita che la sogno! :)

Buona giornata!

FrancescaV ha detto...

romantica e sognatrice, come questa torta

Babs ha detto...

ti adoro lo sai vero?
;)
b

Stefania Orlando ha detto...

Ho fatto da poco una vegan chocolate cake, ma certo aveva un decimo dello charme di questa...e niente birra!
Proverò :-)

l'albero della carambola ha detto...

Meraviglia totale! Ricetta, foto, guiness...Bravissima davvero
simo

Sandra ha detto...

Sei super!!!!

claudia ha detto...

Io la guinness cake la adoro! Non l'avevo mai provata prima di qualche settimana fa, fatta appunto per il mio compleanno, e mi ha lasciato a bocca aperta per la sua bontà e sofficiosità!
La copertura che hai usato la rende ancora più golosa, mi sa tanto che la prossima volta la proverò in questa versione..... doppio slurp! :)

Giulia ha detto...

Troppo originale la tua torta!!! Io non sono una golosona di dolci, ma questa mi mette un'acquolina... sarà la presenza della birra (come vivere senza??), saranno le foto bellissime... complimenti e a presto!!

Peanut ha detto...

uuh ma allora la posso mangiare anch'io la guinness cake! ^.^ tutte quelle versioni con la cupola di panna sopra mi avevavo totalmente scoraggiato anche dal pensare di poterla veganizzare! mi piace davvero tanto,grazie,è un post prezioso :) un abbraccio

Zucchero e zenzero ha detto...

Che bella che è questa torta! Mi fa venire in mente i muffin vegani al cioccolato che faccio ogni tanto! Comunque si, w l'inventore del cioccolato fondente! ^_^

marifra79 ha detto...

Mi piace davvero tanto la tua versione, mi hai conquistata... un abbraccio

One Girl In The Kitchen ha detto...

@alice: ma grazie! e m piace proprio sentirmi da scrittura quasi pop, col tuo permesso mi approprio dell'espressione...

@francescav: e che non lo sai che sono un'inguaribile romantica? ;)

@babs: ma grassie! *_*

@stefania: prova prova, è sofficiosissima, piacerà a tutti!

#simo: grazie, troppo buona!

@sandra: hai visto che roba? supertorta! ;)

@claudia: io appunto l'ho scoperta solo ora, davvero morbida e soffice! la copertura mi ha soddisfatto, ci ho messo un po' a trovarne una vegan che mi piacesse, devo dire che sono rimasta contenta.

@giulia: grazie. ma ... ma... come non sei golosa di dolci? qual è il tuo segreto? ;)

@peanut: grazie! io mi sto lanciando, vorrei veganizzare tutto!

#zucchero e zenzero: il cioccolato fondente è stata la porta di accesso al veganesimo. se posso mangiare quello tutto il resto che importamza ha?

@marifra79: ha conquistato pure me e il vicino del piano di sopra che non voleva crederci!
baci


Katiuscia ha detto...

Sei adorabile, davvero.
Leggerti mi scalda sempre un po' il cuore.
<3

Francesca ha detto...

Ma che meraviglia...ed è anche vegana!!!!!!!!!!!!! Devo segnarla tra le torte da fare al più presto. Brava!

One Girl In The Kitchen ha detto...

@katiuscia: grazie, mi fai felice con queste parole

@francesca: sisisisisi vegan al 100%. la mia prima torta vegan. ci piace!!! :D

Fabipasticcio ha detto...

Una vera visione nonostante io sia fuori dal coro (non amavo la birra nella mia vita glutinosa e non l'amo tuttora) però che meraviglia di torta! e che bei piatti bonne china rossi

Marina ha detto...

Elegante, chic e romantica con quella copertura tono su tono... me ne approprio, con il tuo permesso ;)

Posta un commento