Home Chi sono Tutte le ricette. Più o meno in ordine Fonti di ispirazione Vuoi scrivermi? English Version

Filetto di Maiale al Forno al Miele e Senape

domenica 30 gennaio 2011
Filetto di Maiale al Forno al Miele e Senape (Donna Hay)

It's a good day for Donna Hay.
(OGITK, Confessions of a Blogaholic)

Ve l'avevo già detto, no, che il blog fa fare cose strane. Come per esempio questo arrostino qui.
Un filetto. Di maiale. Al forno. Io. Che fino a qualche mese fa quasi quasi non sapevo neppure che sapore avesse la carne di maiale...
Il fatto è che oggi mi sono svegliata e ho pensato a lei, la Coco Chanel del food styling, l'autrice di libri di cucina più amata e celebrata dai food blogger (in erba e non), oggetto di culto e insieme fonte di indicibile frustrazione per quelle sue foto impeccabili, minimaliste e sempre molto chic. Un'adorazione che trascende la logica mangereccia, una venerazione assoluta e per lo più incomprensibile per chi non si sia mai messo di fronte a un pollo con la macchina fotografica.

E pensando alla Divina mi sono ricordata che:
1) Di Donna Hay posseggo un libro, anche lui come altri compagni di scaffale nuovo, intonso, ma tristemente impolverito (e come no?);
2) Di Donna Hay non ho mai provato nulla.
Shame on me. Era definitivamente giunta l'ora di fare ammenda. E per rifarmi del tempo perduto, ho studiato il volume da cima a fondo, per poi andare a scegliere la ricetta più facile, come da costume.
Divina, spero tu possa perdonarmi ugualmente. Cioè, dico, ripeto, maiale!


Filetto di Maiale al Forno
con Miele e Senape

per 3
filetto di maiale 1, circa 450 gr.
miele 2 cucchiai abbondanti
senape in grani
(ovvero Moutarde à l'Ancienne, che fa più in)

3 cucchiai
pastinache 4
olio, sale, pepe, origano fresco q.b.


Non solo maiale, ma pure pastinache. Ecchesarebbero 'ste pastinache? Provate a pensare a una carota pallida, a una patata oblunga, o magari a qualcosa a metà strada, ed ecco che vi siete fatti un'idea piuttosto accurata della pastinaca. Per ulteriori informazioni, non vi resta che leggere qui.

Pelare le pastinache, eliminare le estremità, e tagliarle a metà nel senso della lunghezza. Condirle con due cucchiai di olio, sale e pepe e disporle affiancate su una teglia da forno leggermente unta di olio. Infornare a 190 per circa 45-60 minuti, a seconda della loro grandezza.
Nel frattempo preparare la marinata mescolando miele, senape e qualche rametto di origano fresco tritato finemente (a piacere aggiungere anche un paio di cucchiaini di semi di senape). Eliminare il grasso dal pezzo di carne e ricoprirlo con la salsa. Lasciare riposare in frigo fino al momento di infornare.
Adagiare il filetto sulle pastinache, spennellare sopra la marinata avendo cura di coprirlo anche sui lati e cuocere alla stessa temperatura per 25-35 minuti (dipende dalla grandezza del pezzo), finché il filetto è dorato in superficie e cotto anche all'interno.
E anche questa è andata. Ed è giunta l'ora di depennarla.
15 commenti
arabafelice ha detto...

Come ti capisco.
Ora per colpa di Donna Hay, e tua, mi metterei alla ricerca di un filetto del genere pure qui dove e' vietatissimo!!!!

Complimenti per la bellissima foto :-)

One Girl In The Kitchen ha detto...

@arabafelice, la vedo durissima per te col maiale!
Forse fai prima ad andare a bussare a casa di Donna! Cosi' magari le rubi anche tutti i segreti.
:-)

Katia ha detto...

Ma perche' non compro la carne di maiale?!? What's wrong with that?!
Rimediero', adesso che mi hai detto come cucinarla dimmi solo dove cavolo andare in questa benedetta citta' per trovare un filetto decente.
p.s. conservata porzioncina da degustazione nel freezer??? ;D

Strawberryblonde ha detto...

mamma mia che ricettina...e che bellissimo blog!

Vero ha detto...

Sai però qual'è il problema? trovare il filetto di maiale!!
io trovo che sia buonissimo ma se non hai un macellaio di fiducia non lo trovi mica!
baci e buon lunedì
Vero

l'albero della carambola ha detto...

Sono reduce da un weekend a Merano dove ho assaggiato costine di maiale con senape e spezie in tutti i ristoranti/malghe in cui sono stata...una rivelazione! E che goduria! Ora proverò il tuo filettino ;-) complimenti

Erica ha detto...

Questa ricetta è veramente fantastica, è una vita che voglio provare la senape sulla carne ma non trovavo mai la cosa giusta...

Mirtilla ha detto...

bellissime e riuscitissime le tue sperimentazioni :)

Diletta ha detto...

Ebbrava Sara!!! Anche io nutro un'ammirazione reverenziale per Donna Hay....sono abbonata alla sua rivista e quando arriva passo la giornata a gustarmi le foto...cercado di carpirne i segreti di cotatanta perferzione imperfetta!

Un sorriso gnam,
D.

Diletta ha detto...

Ebbrava Sara!!! Anche io nutro un'ammirazione reverenziale per Donna Hay....sono abbonata alla sua rivista e quando arriva passo la giornata a gustarmi le foto...cercado di carpirne i segreti di cotatanta perferzione imperfetta!

Un sorriso gnam,
D.

Patrizia ha detto...

Mi piace Donna Hay e mi piace, moltissimo, questa ricetta! Bellissima foto!

ViaggiandoMangiando ha detto...

aridaje con ste pastinache! solo io non le trovo da nessuna parte?? :((
gustosissimo il tuo arrostino, tutto da provare!
baci! alessandra

I Sapori di Romagna ha detto...

CICCIA! CICCIA!! CICCIA!!!
Sono sempre felicissima quando scopro ricettine di carne nei blog! se ne trovano pochissime... C'è toccato pure inventarci un blog a tema esclusivamente "proteico" per rimediare! Ma per fortuna c'è anche qualcun altro che lavora per la causa ;)
Certo che io sono fortunatissima... qui e altrove ho letto che un po' ovunque c'è chi ha difficoltà nel trovare un buon macellaio di fiducia, mentre io la ciccia più buona del mondo e preparata con tanto amore la trovo a due passi... dal mio babbo macellaio!
E sai che anche la mia mamma usa da anni quel tipo di senape per gli arrosti? chissà che Donna Hay non l'abbia carpito da lei... :))
Ciaooo!
Linda

Valeria ha detto...

buooono sto filetto!! e fantastici gli accostamenti dei sapori

( parentesiculinaria ) ha detto...

Che bella foto.
E miele e senape è un accostamento che adoro anche su una semplice tartina. Figuriamoci su un saporito filetto...

Posta un commento