Home Chi sono Tutte le ricette. Più o meno in ordine Fonti di ispirazione Vuoi scrivermi? English Version

Salmone Affumicato Fai Da Te

mercoledì 12 maggio 2010
Salmone Affumicato Fatto in Casa

Mai pensato di farvelo da voi? Nemmeno io, almeno fino a due giorni fa, quando, di ritorno da un sabato a Big Sur e dalla sosta di rito alla Big Sur Bakery, di cui vi avevo gia' parlato qui, ho rispolverato una vecchia conoscenza. Per la prima volta, sbirciando tra meravigliose foto e squisitezze irriproducibili, non mi sono lasciata tentare da scones, biscotti e dolcetti vari, e l'occhio mi e' caduto invece sulla descrizione di questo procedimento per preparare il salmone. E' di una facilita' estrema, sono sicura che se lo provate non lo abbandonerete piu'. L'unica avvertenza e' che non dura molto a lungo, un paio di settimane al massimo, quindi e' consigliabile non lasciarsi prendere la mano e scegliere un pezzo di salmone di dimensioni gestibili.

P.S: Ogni tanto e' davvero rincuorante constatare che tutti quei libri sugli scaffali hanno una ragione di esistere, ti fa quasi venire voglia di continuare la collezione all'infinito...
A questo punto, direi che qui ci vorrebbe un bagel. Oppure una bella vigilia di Natale.


Salmone Affumicato Fai da Te

trancio di salmone
(con la pelle e senza lische)

300 gr. circa
sale marino 350 gr. circa
zucchero 50 gr.
pepe nero in grani 1 cucchiaio
aneto q.b.


Pestare i grani di pepe nel mortaio. Mescolare sale e zucchero e mettere meta' del composto sul fondo di una teglia abbastanza larga da contenere il trancio di pesce. Disporre il salmone sopra la base di sale, coprirlo con il pepe e alcuni rametti di aneto e poi versare sopra il resto del sale, in modo che il pesce ne sia totalmente rivestito. Coprire la teglia con della pellicola e tenere in frigo per 2-3 giorni.
Il tempo di marinatura dipende dallo spessore del trancio. Dopo due giorni controllare se e' pronto: tastandolo al centro con le dita, deve risultare piutoosto sodo. In caso contrario, lasciarlo marinare ancora un giorno. Sciacquare il salmone molto velocemente, in modo da eliminare il sale, asciugarlo con carta da cucina e tagliarlo a fette molto sottili.

Nella mia versione extra-fluo, l'ho accompagnato a delle patate viola lessate e tagliate a fette, e l'ho condito con una salsina ai capperi (capperi, succo di limone e olio d'oliva battuti al mortaio). Ma, come accennavo sopra, la morte sua sarebbe sopra a un bagel tostato e spalmato di formaggio tipo Philadelphia, magari insieme a una fettina sottile sottile di cipolla rossa e due capperi...
14 commenti
Babs ha detto...

vuoi un bagel?
ne ho sfornati una trentina domenica..... diventavo pazza :-)
facciamo uno scambio? fettina di salmone-bagel :-)
ciao sara

carlotta ha detto...

eh sì qui un bagel è davvero l'ideale! che bello l'accostamento con le patate viola! Questa preparazione è da tenere presente al prossimo Natale! baci

Olivia ha detto...

Non ci avevo mai pensato neanche io a farmelo da sola, poi ho letto su qualche libro, credo Kitchen, la ricvetta, e in effetti sembra molto semplice. Comunque ora che ho la conferma ci proverò....e proverò anche con i bagel!!!:)

BreadandBreakfast ha detto...

col bagel, che tentazione!!!sarebbe davvero la morte sua, ma ti dirò che anche la tua versione extra-fluo mi piace moltissimo (anche se mi limiterò ad ammirare la bellezza delle patate viola che, ahimè, non trovo mai)!bravissima :D

Daisy ha detto...

con i bagel e' ottimo..che bella che e' questa ricetta..semplice semplice...che voglia!!!

Castagna ha detto...

Perdona l'ignoranza...il procedimento è simile a quello del gravlax?
Che bello farselo da soli...

Alem ha detto...

eccola ... bagel e salmone!!
posso averli per pranzo????

arabafelice ha detto...

Il Philadelphia ce l'ho, mi manca solo questo favoloso salmone...salvo al volo, grazie della bellissima idea!

Ely ha detto...

caspita hai ragione ci vedrei un bagel oanche uno scones :-) splendida questa ricetta :-)

Gaia ha detto...

grande idea!

Lydia ha detto...

"Ogni tanto e' davvero rincuorante constatare che tutti quei libri sugli scaffali hanno una ragione di esistere, ti fa quasi venire voglia di continuare la collezione all'infinito..."
sara, ma quanto hai ragione!!!
Stampo questa frase e la metto accanto al pc in modo da leggerla ogni volta faccio un ordine su amazon, così d'ora in poi ordinerò un libro in più e non in meno.
Grazie davvero, te ne sarò grata in eterno

la Susina ha detto...

mi pare semplice come procedimento, visto che adoro il salmone affumicato non mancherò di provare, grazie mille!!

terry ha detto...

Home made...mi piace quest'idea! magari trovassi pure qui quelle patate viola da abbinarci! :)
Ottimo utilizzo dei preziosi libri di cucina! ;)

Katia ha detto...

Mi piace la dimensione della foto cosi' grande! Anche io sto pensando ad una tg XL per il mio sito inglese :)

Posta un commento