Home Chi sono Tutte le ricette. Più o meno in ordine Fonti di ispirazione Vuoi scrivermi? English Version

Signore e Signori....Gli Spaghetti al Pomodoro!

lunedì 7 settembre 2009
Spaghetti al Pomodoro

Vorrei cogliere l'occasione per ringraziare pubblicamente gli spaghetti al pomodoro. Loro cosi' buoni, semplici e democratici. Potrebbero anche essere linguine, ma oggi e' capitato cosi'. E spaghetti siano. Per me non c'e' beef bourguignon, anatra all'arancia o bouillabaisse che tenga. Potrei mangiarli ogni giorno da qui all'eternita' e non mi verrebbero mai a noia. Quando poi i pomodori sono dolci e saporiti come quelli che si trovano a fine estate, allora e' una vera e propria apoteosi dello spaghetto.

Approfitto di questo spazio anche per porgere agli spaghetti le mie scuse. Ultimamente, a causa dei miei impegni In the Kitchen, li ho decisamente trascurati, e per inseguire piatti esotici, pietanze firmate e preparazioni piu' appariscenti, mi sono spesso dimenticata di loro e ho finito col darli per scontato.

Per fortuna oggi sono intervenuti dei pomodorini dolci come caramelle a farmi rinsavire. E' bastato assaggiarne uno per farmi desiderare tutt'a un tratto un piatto di pasta di quelli minimal, un filo d'olio, uno spicchio d'aglio in camicia, del basilico fresco e una spolverata di pepe. Cari spaghetti, lo confesso: sono caduta di nuovo ai vostri piedi.

E ora per farmi perdonare, vi voglio dedicare un post a tema, con tanto di fotografia e ricetta. Cercate per una volta di superare la timidezza e godetevi una serata da protagonisti.

Signore e Signori, ecco a voi gli Spaghetti al Pomodoro. Chez moi.


Spaghetti al Pomodoro
per 2 persone

spaghetti o linguine 160 gr.
pomodorini tipo pachino
olio 2-3 cucchiai
aglio 1 spicchio
sale, pepe, peperoncino (facoltativo)
parmigiano grattuggiato


Lavare i pomodorini e tagliarli a meta'. Fare imbiondire lo spicchio d'aglio in qualche cucchiaio di olio, poi unire i pomodorini e farli cuocere a fuoco medio finche' si disfano e l'acqua rilasciata comincia ad evaporare. Far addensare la salsa e, se necessario, unire un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta.
Aggiustare di sale e unire del basilico spezzettato con le mani.
Quello che segue e' il mio personale barbatrucco. Eresia o non eresia, a me piacciono cosi'. Due minuti prima di scolare la pasta, togliere i pomodori dal fuoco (a questo punto devono essere pronti), e unire ad essi il parmigiano grattuggiato, mescolando per bene. Ne risultera' un sugo piu' cremoso ma ugualmente leggero.
Scolare la pasta al dente, farla saltare per un minuto nella padella con i pomodori, quindi servirla spolverando con del pepe nero macinato fresco (o del peperoncino se vi piace).
9 commenti
Elisakitty's Kitchen ha detto...

Intamontabile classico sempre ottimo! AHAHAHAH! Che ridere io sono come te mi metti un piatto di pasta al pomodoro e sono felice.
Buon inizio settimana

Ornella ha detto...

Non c'è proprio niente da aggiungere, sono PERFETTI così!!! BRAVAAAA....
Baci,
Ornella

Alex ha detto...

Sara...proprio domenica ho preparato un "pentolone" di passata di pomodoro e così a pranzo due "fili" al pomodoro non ce li siamo fatti scappare....

Lydia ha detto...

Ode agli spaghetti al pomodoro, uno dei miei piatti preferiti.

P.S.
Le tue foto mi piaccioni sempre molto

Federica ha detto...

uno dei miei piatti preferiti!!m'inchino davanti a questo piatto favoloso!!

Cappuccetto Rosso ha detto...

eh gia', per me niente batte gli spaghetti e la vera pizza
sono anche i due piatti su cui sono diventara veramente intransigente, sara' perche' qui me li bistrattano in continuazione....

@Lydia: ma grazie, sto cercando di imparare, ma che fatica!

alessandra (raravis) ha detto...

io anche, potrei mangiarli ogni giorno. E' il mio giro vita che avrebbe delle obiezioni da fare...
Grande sara, come sempre
ale

Marta ha detto...

condivido in toto!
Non c'è niente di più buono!

Mariù ha detto...

Quanto hai ragione!
Spesso quel profumino così tradizionale e confortante ti fa dimenticare tutto il resto.
Un bacione!
m.

Posta un commento